Cuore, Mente, Viaggi

10 luoghi per 10 film.

Il Cineturismo e il suo impatto sulla fama di alcuni luoghi.

Film induced tourism, ovvero turismo indotto da film , conosciuto anche come turismo cinematografico, o cineturismo, è attualmente uno dei settori a più rapida crescita del turismo. Nasce negli anni ’90 e conosce sin da subito una rapida crescita, ma vediamo nello specifico di cosa si tratta. Ci sono luoghi nel mondo che spesso rimangono inesplorati per lungo tempo finchè non vengono scoperti. La scoperta di tali luoghi può avere origini diversificate ma una tra queste è particolarmente interessante: la scoperta di un luogo grazie al cinema. Vi spiego meglio. Con il termine “Cineturismo” si indica la forma di turismo generata da viaggiatori che si recano in massa in luoghi che hanno fatto da location a film e serie tv. Oggi la scoperta è semplificata dall’utilizzo di internet, social media e social network, che spesso contribuiscono a generare curiosità verso un determinato luogo. Ma sapevate che i set cinematografici di film e serie tv, hanno un impatto notevole sui futuri turisti e viaggiatori di posti “nuovi”? Proprio così, un film può aumentare il turismo locale e le entrate di quasi il 31%.

Vediamo un esempio pratico: la Nuova Zelanda è rimasta un luogo sconosciuto per moltissimo tempo, o comunque non facilmente accessibile a tutti perchè visto come luogo lontano. Nel 2002 spopola in Italia la serie tv “il Signore degli Anelli”, una trilogia le cui scene vennero girate per lo più in Nuova Zelanda per l’appunto. Il regista Peter Jackson, infatti, decise di girare lì l’intera trilogia in quanto riteneva il suo paese natale luogo perfetto dove ambientare la bellissima trilogia fanatasy. Da allora, i fan della serie tv visitano la Nuova Zelanda, generando un’incremento annuale di turisti del 40% e un’entrata economica che da 1,7 milioni di dollari nel 2000 passa a 2,4 milioni di dollari nel 2004.

Altro esempio è rappresentato dalla saga di “Harry Potter”, le cui scene sono state girate in Gran Bretagna e in particolare nel Castello di Alnwick, il quale ha registrato un aumento del 120% del numero di visitatori. Altra location stupenda in cui venne girata una scena di Harry Potter riguarda le Cliffs of Moher (Irlanda) . E’ la scena dell’arrivo di Harry e Silente nel luogo dove Lord Voldemort pare avesse nascosto uno dei suoi Horcrux, una delle scene più belle e commoventi della saga.

Altro luogo memorabile, nonostante la sua innata fama per diversi fattori, è sicuramente New York negli Stati Uniti. Da sempre è una delle ambientazioni preferite dei registi di tutto il mondo. Dall’ inizio del XX secolo, la città ha infatti ospitato migliaia di set cinematografici. Chi, guardando un film al cinema o sul piccolo schermo, non si è ritrovato catapultato nella Grande Mela? E chi, non ha mai avuto il desiderio di vedere dal vivo quei luoghi celebri di film famosi? Solo per New York non basterebbe un articolo intero a citare tutte le ambientazioni di numerosi film di cui vanta. Ma c’è una serie tv in particolare che ha incrementato il turismo newyorkese in maniera esponenziale: novantaquattro episodi ambientati nella metropoli più famosa d’America. Un mondo scintillante, caotico, sempre in movimento; un universo a parte, fatto di luci, cocktail parties, feste esclusive, prime e ultime occasioni. Manhattan è il luogo in cui quattro amiche condividono le loro rispettive vite, tra gioie e dolori, sofferenze, lacrime, risate e cene in compagnia. Sì, stiamo parlando proprio di “Sex & the City”, serie cult nel panorama delle blue comedy, con tanto di drama e una buona dose di intramontabile romanticismo. Gran parte della New York del telefilm si può visitare, dagli appartamenti delle protagoniste agli innumerevoli locali che hanno ospitato le scene più belle, ai negozi per lo shopping ai vari hotel protagonisti della serie.

Altra saga degna di nomina è senza dubbio “Game of Thrones” ovvero, “Il Trono di Spade” . Uno dei segreti del successo di questa serie tv (la serie più seguita al mondo) sono sicuramente i luoghi in cui è stata girata, maestosi ed incredibili. Dare vita ai regni immaginari di Ponente e delle Città Libere non è facile. La serie è stata girata in luoghi spettacolari in: Spagna (Siviglia e Andalusia) in particolare ricordiamo l’Alcazar di Siviglia, che diventa “i giardini acquatici del regno di Dorne”. Marocco: Aït-Ben-Haddou e ESSAOUIRA ,che diventano la Baia degli Schiavisti e le Città Libere; e OUARZAZATE, Atlas Corporation Studios: gli Atlas Studios sono gli studi cinematografici più grandi del mondo e si trovano in pieno deserto del Marocco, giusto al di fuori della città di Ouarzazate. Oltre che essere un luogo spettacolare per le riprese, gli studi sono anche un’attrazione turistica molto popolare, dato che molti dei set delle riprese, vengono conservati praticamente intatti. Islanda (città come GRIOTAGJA, Dimmuborgir, Vatnajökull, Höfðabrekka, Vík í Mýrdalur e Vingvellir National Park diventano ambienti magici dalla naturale bellezza incontaminata). Croazia (la città vecchia di Dubrovnik ovvero “Approdo del Re”). Non ci stupisce per niente vedere che questa città monumentale è stata scelta per diventare uno dei luoghi più emblematici de Il Trono di Spade. La città antica di Dubrovnik è composta di grandi e robuste muraglie di pietra e si trova in una penisola vicina a una drammatica rupe. Infine abbiamo, Irlanda del Nord, Castello di Ward (Invernalia): il maestoso Castello di Ward domina il lago di Strangford e con i suoi 820 acri di terreno, venne usato come cortile per Invernalia. Malta (Porta di Mdina, la porta di Approdo del Re) e Scozia (Doune Castle, Invernalia).

E come dimenticare il celebre musical “Mamma mia!” : ha ispirato molti turisti a visitare l’isola di Skopelos, in Grecia.

Film fantastico! Sotto le sempreverdi note degli ABBA, Meryl Streep fa il ruolo di Donna e abita con la figlia Sophie (Amanda Seyfried) sull’isola fatata di Kalokairi. Dopo questo film c’è stato un vero e proprio boom turistico, chiamato “the Mamma Mia effect”. Erano in tanti a volersi sposare proprio nella chiesa filmata nel film, fare feste nelle spiaggia e comprare magari anche casa. E tutti si chiedevano dove si trovasse quest’ isola. Il film è stato girato soprattutto sull’ isola di Skopelos, ma anche a Skiathos, con puntate pure a Damouchari nella penisola di Pelion, a Djemaa el Fna in Marocco, la spiaggia di Laguna Beach in California e in uno studio in Inghilterra.
La chiesa dove è stata girata la famosa scena del matrimonio si chiama Agios Ioannis e si trova a Skopelos!

E poi ancora, “Indiana Jones e l’ultima crociata”, con le sue indimenticabili cavalcate a Petra in Giordania. Terzo capitolo del film d’azione-avventura americano del 1989 diretto dal grande Steven Spielberg. Le location in cui venne girato il film sono diverse: la prima parte delle riprese si sono svolte nel deserto di Tabernas, nella provincia spagnola di Almería. Poi Granada, con le riprese della cattura di Brody alla stazione ferroviaria di İskenderun. Il Castello di Bürresheim, vicino a Mayen, nell’allora stato della Renania-Palatinato, nella Germania occidentale, fungeva da “Castello di Brunwald” in Austria vicino al confine tedesco: tutti gli esterni del “Castello di Brunwald” furono girati nel castello di Bürresheim, nella Germania occidentale. Successivamente le riprese vennero spostate nell’antica città di Petra, in Giordania, dove Al Khazneh (il Tesoro) si è fermato per il tempio che ospitava il Graal. A Los Angeles si sono svolte le riprese sulle carrozze dei treni. La produzione si è poi trasferita nel Parco Nazionale degli Archi dello Utah o Utah’s Arches National Park.  La parte finale con Indiana, Henry, Sallah e Brody che cavalcavano verso il tramonto è stato girato ad Amarillo, in Texas.

Tra i film più celebri degli anni ’90 c’è senza ombra di dubbio “Pretty Woman“, diventata un’icona della commedia sentimentale, tanto che anche i suoi due protagonisti principali, Richard Gere e Julia Roberts, vengono spesso associati a questo film. La storia è nota tutti: Edward Lewis è un miliardario che, dopo aver passato una notte con la prostituta Vivian Ward, le offre una cifra da capogiro per trascorrere insieme tutta la settimana e i due finiscono per innamorarsi l’un dell’altro. Il film è ambientato quasi totalmente a Los Angeles che, insieme a Beverly Hills è il luogo in cui venne girato il film.  L’hotel nel quale è ambientata gran parte della storia è il celebre e storico Hotel Ambassador.  L’hotel è talmente conosciuto che i cittadini del posto lo chiamano il “Pretty Woman Hotel”. Una notte qui costa circa in media 670 euro.

Ma adesso volgiamo lo sguardo verso la nostra bella Italia:

Capolavoro cinematografico italiano, un cult del 1960 di Federico Fellini: “La Dolce Vita”.

La pellicola ricevette un premio Oscar, e molti altri riconoscimenti importanti, e racconta le avventure di un “paparazzo”, Marcello, che frequenta gli ambienti più in vista della Roma di quegli anni. “La dolce vita”, di conseguenza, è stata girata interamente a Roma, o in esterni, o all’interno degli studi di Cinecittà.

A Cinecittà sono state ricostruite numerose location, tra le quali la Cupola di San Pietro, e via Vittorio Veneto. Furono girate invece nelle reali location le scene ambientate nel quartiere Tuscolano, e soprattutto il celebre bagno nella Fontana di Trevi di Anita Ekberg.

Si racconta che l’acqua fosse gelata, perchè quell’episodio fu girato in inverno, ma che la Ekberg non avesse problemi, mentre Mastroianni mise sotto gli abiti di scena una muta da sub.

Altre location sono poi state riprese in alcune località laziali, come Fregene, Bassano di Sutri, Bagni di Tivoli.

Altra fortunata serie che ebbe e ha tuttora effetto sull’incremento del turismo locale, fu certamente “Il Padrino” , divenuta in poco tempo la serie più famosa del mondo. Il regista, Francis Ford Coppola, racconta la storia di una potente famiglia mafiosa siciliana attraverso la bellezza paesaggistica e i caratteristici villaggi siciliani. In particolare: la città di Corleone, dove nel film il Padrino visse gli anni della latitanza dopo esser scappato dall’America. Poi alcuni paesini molto tradizionali del messinese, come Motta CamastraSavoca (uno dei borghi più belli d’Italia) e Forza D’Agrò.  Acireale e Fiumefreddo di Sicilia, in provincia di Catania, e Palermo.

Sempre nella bella Sicilia è ambientato il “Il Commissario Montalbano“, la fiction che si ispira ai romanzi di Andrea Camilleri. Da quando iniziarono le riprese, nel 1999, sono sempre più numerosi i giri turistici organizzati lungo questi percorsi, tra Vigata e Montelusa, dove sorgono anche molte strutture recettive a tema, realizzate proprio per soddisfare i tanti appassionati della celebre saga. La storia di Montalbano dunque si svolge a Vigata, il cui nome è stato associato da Camilleri a Porto Empedocle.  Per quanto riguarda la serie tv invece, la città di Vigata si ritrova in tante zone della Sicilia Orientale, dove sono state girate numerose scene. Scicli ,città barocca il cui centro è stato dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco. Ragusa, una delle città più utilizzate nelle riprese, e in particolare Ragusa Ibla ovvero la sua zona più antica. Altro importante luogo è il castello di Donnafugata: qui si svolgono infatti numerosi dialoghi tra il commissario e il mafioso Balduccio Sinagra. Mentre, “la casa del commissario Montalbano“, che nel film si trova nel luogo di fantasia denominato Marinella, è in realtà a Punta Secca, un borgo marinaro in provincia di Ragusa. Nella realtà la casa è un B&B, dove si può alloggiare, scoprendo la dimora in cui il Commissario Montalbano ragiona sui casi più difficili da risolvere.

Eccoci arrivati alla fine di questo bellissimo viaggio nel mondo cinematografico, che ben si adatta alle bellezze di Paesi che diventano celebri grazie proprio alle scene di film e serie tv ivi ambientate. Spero che questo articolo possa essere fonte d’ispirazione per i vostri prossimi viaggi e, perchè no, scoperta di luoghi in cui rivivere le scene più belle ed emozionanti viste nel grande e piccolo schermo e in cui scattare bellissime foto ispirate ai vostri film preferiti! 😉

“Ricorderemo il mondo attraverso il cinema.”

(Bernardo Bertolucci)

Se vi è piaciuto questo articolo condividetelo con i vostri amici!

A presto amici viaggiatori…🤗

With a lot of dreams.

Lorena.

Condividi l'articolo!

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento